APC-BR-1200.jpgTra i tanti inconvenienti che possono capitare a chi utilizza un competer i più fastidiosi e pericolosi sono gli sbalzi di tensione, se non addirittura l'interruzione della corrente elettrica. Un evento che può capitare sovente, per motivi diversi, e che porta con sé rischi troppo spesso sottovalutati.
Non c'è solo la perdita del lavoro che si sta facendo in quel momento, ma anche il rischio di un danneggiamento alla componentistica hardware presente all'interno del PC.

Una problematica questa che non sempre viene presa nella dovuta considerazione, ma che si può evitare con la prevenzione. A tale scopo infatti è presente sul mercato il prodotto ideale per sopperire a tali malfunzionamenti, uno dei più venduti tra gli utilizzatori di personal computer.
Sono i gruppi di continuità o anche UPS ( Uninterruptible Power Supply), un apparecchio che va posto tra la presa della rete elettrica ed il computer al fine di fornire corrente quando questa viene a mancare.
In questo modo viene eliminato il rischio di spegnimento improvviso del computer, con conseguente perdita del lavoro che stavamo svolgendo, ma non solo.
Uno studio condotto qualche anno addietro ha stabilito che gli sbalzi di tensione o l'improvvisa mancanza di corrente elettrica possono provocare danni più o meno gravi in base all'intensità dell'evento. Hard Disk e CPU sono i componenti hardware maggiormente interessati, con un elevato rischio di rottura.
APC è un nome di punta nella produzione di gruppi di continuità grazie ad una sempre crescente gamma di prodotti, realizzati per venire incontro a qualsiasi tipo di necessità. Per un'utenza domestica, per piccole e medie aziende, per grosse società con un elevato numero di personal computer.
L'evoluzione dei prodotti APC ha inoltre consentito di mettere sul mercato degli UPS di dimensioni ridotte diminuendo così peso ed ingombro, tenendo sempre alta la qualità delle prestazioni e garantendo una maggiore protezione dai problemi relativi alla mancata alimentazione elettrica.

Il funzionamento è quello tipico di ogni Ups. Non bisogna far altro che collegare il gruppo di continuità APC alla più vicina presa di corrente ed inserire, nei connettori posti sul retro dell'apparecchio, i cavi di alimentazione di computer e monitor. Solitamente se ne trovano quattro in modo da poter collegare due PC per ogni gruppo di continuità. Prima di poter entrare in funzione l'Ups necessità di restare in carica per alcune ore al fine di accumulare la giusta quantità di energia elettrica da sfruttare quando la stessa verrà a mancare.

Torna alla home