Æon Flux. Recensione DVD

Pubblicato il da webwriter

Anno 2011.
Un misterioso virus contagia la terra sterminando la quasi totalità della razza umana. I pochi sopravvissuti a questa tragedia grazie alla cura messa a punto daTrevor Goodchild vivono da 400 anni nella città-fortezza di Bregna, una roccaforte separata dal mondo esterno da alte ed insuperabili mura di cinta. Governata per generazioni dalla famiglia Goodchild, Bregna è la capitale di una dittatura che caratterizza e gestisce un mondo privo di tutte le brutture umane come guerre e carestie, dove tutto funziona perfettamente in un modello utopico di società evoluta e perfetta.

Questa apparente perfezione è contrastata dai Monican, un gruppo di rivoluzionari deciso a destabilizzare il governo cittadino reo di aver inculcato nelle menti del popolo uno strano concetto: nessuna libertà a favore della vita asettica in una gabbia dorata.
 

Aeon (Charlize Teron) è il loro membro più valido e pericoloso ed è a lei che viene dato l'incarico di rovesciare il governo uccidendo il despota oppressore; 
Una punta di diamante dagli abiti aderenti come i costumi dei nuotatori di ultima generazione, sexy e provocante ed allo stesso tempo pericolosa per le sue abilità guerriere e le conoscenze delle arti marziali.

Bellissima la scena iniziale che vede Aeon in un vestita nero dallo spacco vertiginoso scendere una scalinata fino ad incontrare un giovane che apparentemente sembra essere il suo uomo; un abbraccio e un bacio appassionato con la telecamera che indugia sulle due lingue che non si scambiano amore, ma una pillola. Questo è infatti il modo usato dai Monican per comunicare tra loro e con il capo Handler.
La missione di Aeon, supportata dall'agente Sithandra (Sophie Okonedo ) non potrà essere portata a termine perché una serie di colpi di scena, tra flashback e nuove rivelazioni, complicheranno le cose

CONSIDERAZIONI
Aeon Flux parte in quarta cercando di creare degli scenari innovativi che con lo svilupparsi della storia rivelano delle evidenti pecche. La trama sa di già visto per la somiglianza con altri film del genere; se pur capace di regalare delle sorprese interessanti non manca, in più punti, quel sapore di déjà vu. La poca originalità della sceneggiatura è però spesso soppiantata da barlumi di idee particolari e colpi di scena imprevisti che riescono a tener alto il ritmo del film e le scene d'azione sono tutto sommato godibili ed a volte divertenti. 

Pur non avendo effetti speciali particolari e di ultima generazione, il film spicca per alcune qualità di non poco conto come l'eccellente fotografia e un'ottima scelta di costumi e scenografie. Gli ambienti in cui si svolge il film sono di rara bellezza ed alcune scene spiccano per l'accurata scelta dei particolari e dei colori. Non mancano delle trovate geniali come le biglie di Flux e la donna con un altro paio di mani al posto dei piedi

Aeon Flux è un mondo futuristico apparentemente simile alle ambientazioni stile Matrix, ma che ben presto si rivela essere più somigliante ad un James Bond proiettato in un prossimo futuro. Le scene di lotta ed i combattimenti tra i protagonisti più di una volta richiamano alla mente le epiche gesta dell'agente segreto più famoso del mondo.
Il punto di forza di questo film è indubbiamente Charlize Theron, bella come non mai con la sua aderentissima tutina e il look vagamente dark. Fin dalle prime scene la sua fisicità è ben messa in evidenza, basti pensare ad una delle prime inquadrature che la vogliono coperta da un vestito nero dal vertiginoso spacco che lascia intravedere la lunghissima gamba fasciata da calze a rete e reggicalze.

Ma cosa resta tolta la protagonista? Quel che ci rimane è un film che va preso per quello che è: un ottimo modo per passare una serata tranquilla tra birra e patatine o da vedere con amici senza doverne discutere o commentare alla fine della visione. Per gli amanti del genere e i fan della Theron.

CURIOSITA'
In origine il film doveva essere girato a Brasilia, la capitale del Brasile nata in mezzo alla foresta e progettata a tavolino con il solo scopo di dare alla nazione carioca una nuova capitale. Per questo motivo si adattava perfettamente al concetto di città utopica descritta nella sceneggiatura, ma a causa di vari problemi e soprattutto per la mancata concessione di alcuni permessi la produzione dovette optare per Berlino.
Città con mille anni di storia e ricca di stili architettonici diversi che ben si adattarono alle scene del film.

LE ORIGINI DEL FILM
Aeon Flux nasce come fumetto per poi diventare una serie di cortometraggi d'animazione.
Fumetto. Distribuito come mini serie in quattro albi è l'opera del geniale Peter Chung, uno dei produttori di MTV.
Serie televisiva. Prima di diventare un film è una serie di cortometraggi d'animazione, caratterizzati dalla mancanza di dialoghi della protagonista e dal suo decesso alla fine di ogni episodio. Visto il successo MTV produrrà una sua serie fatta di dieci episodi e trasmessa nel 1995.; una combinazione azzeccata tra lo stile fumettoso e la narrazione carica di ritmo ed azione. Aeon ora ha una sua voce e non morirà più alla fine di ogni episodio.

Titolo originale: Æon Flux 
Paese: USA 
Anno: 2005 
Durata: 93' 
Produttore: 01 Distribution
Genere: fantascienza 
Regia: Karyn Kusama 
Attori:Amelia Warner, Charlize Theron, Frances Mcdormand, Graeme Revell, Johnny Lee Miller, Marton Csokas, Pete Postlethwaite, Sophie Okonedo.

SCHEDA DVD

Audio italiano e inglese Dolby Digital 5.1
Formato video Wide Screen.
Sottotitoli in inglese e in italiano per non udenti.

Contenuti speciali
Commento audio della produttrice e di Charlize Theron.
Commento degli sceneggiatori Phil Hay e Matt Manfredi.
Interviste esclusive al cast. 
Making of di Aeon Flux (21 min).
I costumi e il design (14 min). 
Le location (15 min). 
Gli Stuntman (9 min). 
Il Mondo di Aeon Flux. 
Trailer cinematografico.

Con tag Film

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Tiziana 10/27/2011 17:59


Mi piace il genere.