Vivastar CR-RW 74

Pubblicato il da webwriter

Avuto in regalo da un caro amico quando decisi di acquistare un masterizzatore riscrivibile.
All'epoca (parlo di quattordici anni fa, più o meno) queste periferiche costavano un botto ed i supporti non erano da meno. Un regalo diverso dal solito, ma molto gradito soprattutto perché bello pieno di dischi in mp3.

La Vivastar è un'azienda svizzera che si propone come una leader nel campo dello storage digitale e di prodotti multimediali, soprattutto per quanto concerne i supporti ottici. Affermazione tutta da dimostrare e che non vado a confutare. Personalmente non l'avevo mai sentita nominare all'epoca ed anche adesso non ricordo di aver mai incrociato o utilizzato altri suoi prodotti.
Mi limiterò, per questo, a raccontare l'esperienza che ho avuto.

Come detto si tratta di un CD-RW ovvero un supporto riscrivibile, quindi da masterizzare più volte. Con una capacità di 650 MB quando si vanno ad archiviare dati, 74 minuti se la masterizzazione è in formato audio. Sulla custodia non è riportata alcuna informazione in merito alle velocità di lettura, scrittura e riscrittura. Una pecca di non poco conto visto che questo parametro ha la sua importanza, in fase di scelta per un eventuale acquisto.
Trattandosi di un CD veramente datato, le tre velocità sono sicuramente basse.

Il Vivistar CD-RW 74 non è un prodotto scadente, tutt'altro.
Non ricordo di preciso in che anno mi fu regalato, ma sono sicuramente passati più di due lustri. Quello che è certo è l'uso che ne ho fatto. Come detto ad inizio opinione, mi fu dato bello “farcito” di dischi e per questo motivo per molto, molto tempo è divento la colonna sonora delle tante ore passate al computer, delle mie passeggiate, dei miei viaggi in giro per l'Italia. Tutto questo per dire quanto a lungo ho utilizzato questo supporto. 
Sfruttato in pieno, nel vero senso della parola, e potrà sembrare strano, ma funziona perfettamente anche adesso.

C'è da dire che è uno dei pochi cd-rom che ho trattato con tutti i riguardi e le cure possibili, manco fosse un figlio. Il fare attenzione alla polvere, ai graffi ed al contatto diretto con la luce solare ha contribuito non poco ad allungarne la vita. Complice però essere, in partenza, un prodotto veramente valido.

Nonostante ciò, non mi sento di consigliarlo. Il motivo è molto semplice e lo si evince dalle caratteristiche descritte. 650 MB di spazio sono davvero pochi al giorno d'oggi, sopraffatti come siamo da DVD, pennette USB e hard disk esterni sempre più capienti e sempre meno costosi. Dico solo di tener a mente la marca perché, se non è peggiorata nel corso dell'ultimo decennio, sfornerà altri buoni prodotti.

Vivastar CR-RW 74

Con tag Audio e Video

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post